• +39-800-123-789
  • info@cavadipalermo.it

Archivio mensileottobre 2017

A quei signori della politica:

P.S. a quei signori della politica:
siccome i miei post so che ve li venite a leggere, e io li lascio aperti ai commenti, aspetto sempre i vostri, specie se i miei post non vi sono piaciuti !
Arrivederci.

Beppe Cannizzaro

 

In nome del Popolo Sovrano

ANCORA UN IMMENSO “GRAZIE” A TUTTI VOI CHE AVETE COMMENTATO AFFETTUOSAMENTE IL MIO POST DI SABATO SCORSO, MA ANCHE AI TANTI ALTRI AMICI CHE MI HANNO MESSAGGIATO SUL CELLULARE CON ALTRETTANTO IMPETUOSO SOSTEGNO: SIAMO DAVVERO IN TANTI E DAREMO INSIEME ADEGUATA RISPOSTA, A PRESTO….W LA DEMOCRAZIA !!!!!

Beppe Cannizzaro

Sono uno SCA…NDIDATO

AMICHE e AMICI,
dall’esame delle liste, chiuse ieri, per le elezioni regionali 2017 in Sicilia, qualcuno ha notato la assenza del mio a lungo annunciato nome, e me ne ha chiesto il perchè.
Veramente, anche io, come loro, lo sto apprendendo oggi dalla stampa, così come, inizialmente, dalla stessa stampa avevo appreso la ufficializzazione della mia candidatura in Fratelli d’Italia AN, circostanza questa confermatami però prontamente e costantemente dai suoi dirigenti politici sino a mercoledì 4 c.m., cioè per tutte le fasi iniziali della complessa macchina elettorale avviata a mie spese per tutta la provincia palermitana, quale unico collegio elettorale a cui ho inteso appartenere.
Appena la mattina di quel mercoledì u.s., infatti, e solo in risposta ad una mia espressa richiesta di necessari chiarimenti, mi venne telefonicamente confermata la voce, casualmente pervenutami nella notte, secondo cui per la mia conferma in lista tra i candidati di Fratelli d’Italia “c’era qualche problema”.
Solo la sera del 5, sempre e solo dietro mia telefonata, mi si rispondeva che effettivamente su quella lista gli accordi ormai erano stati presi (senza di me), ma che il partito avrebbe comunque cercato di mantenere la mia candidatura nell’ambito della coalizione Musumeci.
Ancora una volta, naturalmente, nessuno mi ha, neppure adesso che mi legge, dato riscontro a tale ultima speranza vana, e quindi, se non fosse stato per gli amici delle liste avversarie e per i giornali, io non sarei ancora certo di non risultare più candidato!
Non vi nascondo l’amarezza, ancor più perché, da chi ha stabilito ciò senza neppure interpellarmi, almeno mi sarei aspettato una giustificazione, piuttosto che la critica sarcastica ricevuta: “Beppe, tu non hai mai fatto politica attiva e quindi non sai che questo capita spesso, la politica è questa!”.
Critica alla quale ho, senza neppure respirare, così ribattuto: “questa non è La Politica, bensì questa è la politica attuale, che la gente detesta, per cui IO ho subito candidamente (ahimè) dichiarato pubblicamente che non avrei sposato, ed anzi combattuto, queste meschine consuetudini!”
Ecco perché, cari amici che, in migliaia, ancora mi sostenete con la vostra sana e disinteressata fiducia esclusivamente personale, io oggi sono dispiaciuto, ma orgoglioso, nel confermarvi che ormai sono uno SCA…NDIDATO e che quindi mi impegnerò con ancora maggiore forza perché “questa politica” abbia i giorni contati, a cominciare dall’annunciato esame del “candore” di tutti i candidati da parte della Commissione Antimafia!
Vi aggiornerò presto quindi sulle iniziative che intendo intraprendere, sempre con Voi che non ho visto scoraggiati neppure adesso, per debellare questo “male” (e con ciò non intendo certo mutuare l’opinione espressa su un sano movimento politico dal massimo esponente regionale di un partito molto discusso). Continuate a tenervi pronti, siamo solo all’inizio, ed oggi ancora più motivati a ripulire la Sicilia da predoni e Verre!

“Prima di pensare a cambiare il mondo, fare le rivoluzioni, meditare nuove costituzioni, stabilire un nuovo ordine, scendete prima di tutto nel vostro cuore, fatevi regnare l’ordine, l’armonia e la pace. Soltanto dopo, cercate delle anime che vi assomigliano e passate all’azione.”  (Platone da Repubblica)

Beppe Cannizzaro